Univ

UNIVERSITA' DEGLI STUDII DI CATANIA

La Società Maurel&Prom Italia per le attività di Rilievo Geofisico ha avviato una collaborazione con L’Università degli Studi di Catania con la quale sono state stipulate due convenzioni in particolare con il Dipartimento di Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali ed il Dipartimento di Scienze Umanistiche – Archeologia, per accompagnare la società nello studio delle caratteristiche geologiche e archeologiche del territorio ibleo e per supervisionare o individuare le aree da escludere dalle attività.

Il Dipartimento Geologia parteciperà alla campagna di rilievo supportando il progetto con il coinvolgimento di accademici, tecnici specializzati, studenti e laureandi tesisti i quali dedicheranno un intero anno allo studio dell’area con realizzazione di tesi di laurea, pubblicazioni internazionali ed assegnando specifiche borse di studio

Si utilizzeranno strumentazioni all’avanguardia che produrranno dati di alta qualità e permetteranno l’aggiornamento delle informazioni geologiche della porzione di territorio interessato dal progetto con un conseguente interesse scientifico pubblico.

Le figure coinvolte dal Dipartimento seguiranno le fasi di lavoro accompagnando il convoglio in campo durante il rilievo geofisico e lavorando al fianco dei professionisti della Società.

Di concerto con la Soprintendenza, Il Dipartimento Archeologia svolgerà approfondimenti e ricognizioni in campo per integrare la mappatura nota delle aree di interesse archeologico al fine di eventualmente modificare il percorso dei Vibroseis e segnalare aree e percorsi di tutela preclusi al rilievo geofisico.

Tale coinvolgimento consentirà:

approfondimento dei vuoti di informazione archeologica ed individuazione di nuovi modelli utili per la tutela, la pianificazione, la conservazione e il monitoraggio del territorio;

integrazione tra tecniche di indagini tradizionali e geofisiche ed arricchimento delle categorie interpretative;

nuovi scenari della ricerca archeologica con risultati che potenzialmente potranno generare nuove domande storiche e problemi archeologici;

aggiornamento della carta archeologica del territorio ibleo con ricognizione di vaste aree mai oggetto di precedenti controlli, nonché la verifica dello stato di preservazione del patrimonio archeologico noto;

ed infine si tenterà in via sperimentale di applicare l’analisi dei risultati dell’indagine geofisica ai fini della ricerca storico-topografica.

Le figure coinvolte dal Dipartimento seguiranno il convoglio in campo ed i risultati ottenuti dagli studi archeologici nell’area saranno condivisi con la comunità attraverso pubblicazioni in riviste internazionali e seminari/convegni dedicati con importante visibilità al territorio.

GUARDA IL VIDEO

WORKSHOP Febbraio 2019

Durante il Workshop del 22 Febbraio 2019 presso l’Orto Botanico di Catania, i professori e studiosi dell’Università di Catania hanno illustrato le caratteristiche geofisiche e archeologiche del territorio e le possibili applicazioni future all’interno del progetto di Rilievo Geofisico nel territorio Ibleo.